logo

Sei scettico e non ti fidi del digitale? Ecco 4,3 milioni di ragioni che devi leggere assolutamente

  • Gian Paolo Lodi
  • Gian Paolo Lodi

Quando hanno iniziato a parlarmi delle famose opportunità offerte del digitale (ormai più di 10 anni fa) ho pensato subito a una cosa. I numeri.

Volevo vedere i numeri perché a parole le promesse volano (e si gonfiano), ma poi è con la realtà dei fatti che dobbiamo confrontarci ogni giorno e quando le promesse non vengono mantenute la caduta è sempre dolorosa. Soldi e tempo spesi inutilmente.

Volevo vedere attraverso un’analisi dei numeri come chi progetta e vende componentistica poteva trarre benefici dal digitale.

Quindi con tutto il mio scetticismo mi sono approcciato a quelli che allora erano strumenti rivoluzionari e sconosciuti allo stesso tempo.

In pratica:
–  poco diffusi
–  probabilmente troppo costosi per allora
–  ostacolati da limiti fisici (il Digital Divide di oggi è una barzelletta a confronto)

Ecco, in quella precisa situazione, usando tutto il mio spirito critico (ti assicuro che non scherzo quando devo spaccare un capello in 4) ho visto i numeri. E voglio spiegarti nei dettagli di cosa parlo.

Sai qual è la cosa davvero bella del digitale?

La vera cosa bella del digitale applicato ai processi di marketing e vendita è l’opportunità di documentare ogni cosa.

Mi riferisco nel dettaglio a:

  1. tracciare ogni azione del cliente
  2. archiviare e conservare nel tempo
  3. analizzare
  4. mettere in relazione grandi volumi di dati con caratteristiche differenti

In pratica nel vecchio modo di promuovere e vendere componentistica la possibilità di avere un quadro completo di ciò che era successo (date, numeri, nomi clienti) era affidata alla precisione del singolo uomo, con tutti i limiti del caso.

E anche in presenza di venditori e addetti marketing con i “super poteri” c’erano dei limiti fisici, perché i dati analizzabili erano limitati a pochi elementi.

Pochi dati e non sempre corretti

Quando invece per la prima volta ho scavato nei dati offerti da un sistema di catalogazione 3D online mi sono accorto che c’erano informazioni che non avrei MAI potuto ottenere con il vecchio approccio.

I numeri rispetto ad oggi erano pochi, ma non era sulla quantità che mi concentrai allora perché sapevo che un sistema ancora poco diffuso non poteva certo offrirmi una miniera d’oro.

Fu invece la qualità a farmi fare un ragionamento molto semplice: il digitale era alle porte e come tutte le rivoluzioni avrebbe abbattuto anche i pregiudizi più radicati, anche in quelle aziende di componentistica che sembravano così legate al vecchio modo di lavorare perché “si è sempre fatto così”. Al tempo stesso avrebbe offerto ad aziende più piccole, ma più lungimiranti opportunità per realizzare velocemente e senza concorrenza risultati inimmaginabili prima.

A me piacevano molto le aziende del secondo gruppo e volevo far parte di quella partita.

Oggi posso dire che non mi sbagliavo e ho deciso di condividere con te alcuni dei numeri più significativi per offrirti una fotografia della catalogazione 3D che metta al centro i veri protagonisti: i risultati.

* questi numeri riguardano la piattaforma di catalogazione 3D TraceParts, sono dati certificati che abbiamo ottenuto facilmente proprio perché gestiti in modo digitale. Puoi approfondire qui → 

I numeri della catalogazione 3D nel 2021

  • 164 milioni di file CAD consegnati
  • 3,7 milioni di visitatori unici all’anno
  • 4,3 milioni Ingegneri e progettisti iscritti

Prima dei ma, dei se e dei però – perché arrivano sempre a un certo punto come naturale difesa di ciò che si è sempre fatto e di ciò che si rifiuta in quanto nuovo e sconosciuto – voglio dirti che:

  1. il cambiamento verso soluzioni basate sul digitale non è un’opzione, è un dato di fatto (come la transazione da Lira a Euro, puoi fare il nostalgico, ma al bar il caffé oggi NON lo puoi pagare con 1000 Lire)
  2. questo è ancora un momento molto favorevole perché i giochi veri devono ancora iniziare e mentre i tuoi competitor dormono tu puoi ottenere risultati che richiederanno investimenti ben più alti tra qualche anno

Sei scettico e non ti fidi? Scrivimi le tue perplessità nei commenti perché ho delle buone argomentazioni da offrirti, si tratta dei dati che derivano dalle abitudini di acquisto di 9.2 milioni di progettisti che ogni giorno scaricano e acquistano dalla nostra piattaforma.

P.S. ho molti altri dati, un mondo di numeri, ma ho deciso di condividere solo alcuni aspetti per non annoiarti con una tabella di numeri. Il modo migliore per conoscere i numeri che riguardano gli aspetti più vicini al settore in cui operi è chiedermeli, contattami per conoscere nei dettagli come la catalogazione 3D potrebbe aiutare la tua azienda a vendere componentistica. Sarò felice di condividere con te informazioni precise e aiutarti a prendere la decisione migliore per incrementare da subito il tuo fatturato in modo intelligente.

Gian Paolo Lodi
Circa l'autore

Mi chiamo Gian Paolo Lodi e lavoro come consulente per TraceParts Srl.

Sono ormai molti anni che mi interfaccio quotidianamente con aziende e imprenditori del settore della meccatronica.

Conosco quindi molto bene le necessità e le problematiche che spingono talvolta questi soggetti ad assumersi grandi rischi per essere competitivi sul mercato nazionale e internazionale.

Filtra per categoria


Altri articoli simili

Cataloghi digitali

La più grande opportunità per chi vende componentistica, ma forse la stai perdendo

* leggi questo articolo se sei nel settore della meccatronica e in particolare se ti occupi di marketing o vendite. Infatti la risposta alla domanda...

Cataloghi digitali, Risorse per l'ingegneria, TraceParts News

Bonnell Aluminum migliora l’accesso alla sua linea di prodotti TSLOTS pubblicando il suo catalogo CAD su TraceParts.com 

Bonnell Aluminum, azienda leader nella produzione di estrusi in alluminio su misura fabbricati e finiti, è oggi presente sulla piattaforma di contenuti CAD TraceParts.com con...

Cataloghi digitali, Risorse per l'ingegneria, TraceParts News

Bell-Everman semplifica la progettazione di attuatori lineari con il configuratore CAD supportato da TraceParts  

Goleta, CA, 6 dicembre 2022 — Bell-Everman Inc. ha scelto TraceParts per mettere a disposizione dei clienti i modelli CAD della sua linea di attuatori...