logo

Semplificare le decisioni complicate grazie ai configuratori online

  • David Pike

I connettori sono oggetti complicati. Sono tra i componenti più difficili da selezionare per un ingegnere, semplicemente perché sono disponibili in una vastissima gamma di varianti.

È il naturale risultato dei diversi compiti che i connettori sono tenuti a eseguire in alcuni degli ambienti più difficili sulla terra.

Di fronte a una simile varietà di opzioni, il cliente può ovviamente avere delle difficoltà a scegliere il prodotto più adatto al suo progetto. E tuttavia, anche con tutto il settore dei connettori pronto a fornire soluzioni, succede persino che un cliente non trovi esattamente il connettore di cui ha bisogno. 

Il cliente si trova quindi dinanzi alla scelta di collaborare con un produttore di componenti per progettare e realizzare un connettore completamente personalizzato. Si tratta ad ogni modo di un’operazione molto costosa e l’aspetto economico può impedire al cliente di proseguire su questa strada. 

Numerosi produttori di componenti si sono resi conto di questa situazione, per cui c’è sempre più scelta nel mondo dei connettori modulari. I connettori modulari consentono ai clienti di creare il loro proprio progetto di connettore partendo da un certo numero di elementi esistenti. 

Gli elementi stessi sono già concepiti, lavorati e pronti per essere prodotti, il che significa che normalmente non è necessario un periodo di progettazione per mettere il connettore in produzione. Al cliente non resta che scegliere le caratteristiche di cui ha bisogno per creare il suo connettore perfetto. 

I vari produttori hanno adottato approcci diversi ai connettori modulari.

harting-logo

Il primo, e forse il più semplice, è l’approccio basato su blocchi di costruzione, rappresentato dalla serie Han Modular di HARTING. In questo caso, HARTING ha creato una grande quantità di moduli singoli che svolgono diverse funzioni. Il cliente acquista semplicemente i moduli di cui ha bisogno e li dispone nell’ordine che preferisce. Questi moduli vengono quindi assemblati in una struttura per creare il connettore finale. 

Questo approccio è sicuramente famigliare a tutti coloro che hanno giocato con le costruzioni LEGO e offre pure alcuni dei loro vantaggi: il cliente è totalmente libero di assemblare il suo connettore in funzione della relativa applicazione

Questo concetto presenta tuttavia degli inconvenienti. Il cliente deve ordinare ciascuno dei singoli componenti, andando ad appesantire il suo inventario e la conservazione dei dati. Ciononostante, la flessibilità di questi sistemi consente al cliente di riconfigurare il connettore semplicemente smontandolo e rimontandolo in modo diverso, se necessario. 

Positronic

All’altra estremità della scala si trova l’approccio adottato dal produttore Positronic Industries con la sua linea Scorpion. In questo sistema, è lo strumento per lo stampaggio ad essere modulare. Per creare un connettore, il cliente seleziona i moduli di cui ha bisogno, come in precedenza.

Il produttore crea quindi lo strumento per lo stampaggio a partire da un certo numero di matrici standard, disposte secondo la configurazione richiesta dal cliente. Il connettore in plastica viene quindi stampato in un unico pezzo, prima dell’installazione dei contatti. 

Lo Scorpion è dunque un connettore monoblocco che consente al cliente di ordinare un unico riferimento. Il cliente perde una certa flessibilità, in quanto i connettori sono fissi e non possono essere riconfigurati per soddisfare eventuali nuove esigenze future. Ciononostante, lo Scorpion potrebbe essere descritto come un connettore personalizzato senza l’etichetta di un prezzo personalizzato. 

Abbiamo visto che esistono vari metodi per risolvere il problema dei connettori modulari, ma hanno tutti una caratteristica in comune. Il cliente deve scegliere tra una vasta gamma di opzioni, un’operazione che senza l’aiuto del produttore potrebbe risultare complessa. 

Tradizionalmente, ci vorrebbe un incontro di persona e potrebbe volerci del tempo per garantire una corretta progettazione. Si tratta di un metodo costoso, e non tutti i produttori hanno la possibilità di offrire questo servizio personalizzato. 

TraceParts ha introdotto una vera e propria alternativa a questo metodo caratterizzato da tempi lunghi, grazie alla sua tecnologia di configurazione online. Questa tecnologia agevola le complesse operazioni di selezione e viene messa direttamente a disposizione dell’ingegnere. 

Il configuratore online offre la vista 3D del prodotto in tempo reale. In pochi clic, il cliente può aggiungere o eliminare opzioni in base alle sue esigenze, creando una versione del prodotto configurata per rispondere alle sue specifiche necessità. In ogni fase della procedura, la vista 3D si aggiorna per offrire al cliente una rappresentazione esatta del prodotto che andrà ad ordinare. Il cliente non ha quindi bisogno di conoscere a fondo la gamma di prodotti del produttore.

configurator products

Una volta che il cliente ha selezionato le opzioni desiderate, il configuratore online produce un riferimento che può essere aggiunto direttamente all’ordine del cliente. Inoltre, il configuratore fornisce un modello 3D che il cliente può includere nel suo progetto e una scheda tecnica con le specifiche complete del componente. 

Per utilizzare il configuratore online bastano pochi minuti e, così facendo, il cliente familiarizza con il componente che intende ordinare.

Questo processo riduce i tempi di progettazione e consente al cliente di essere più reattivo con i suoi clienti. In più, gli offre la tranquillità di aver selezionato il componente appropriato per il suo lavoro. Al contempo, il tuo team commerciale ha guadagnato tempo, poiché non ha dovuto aiutare il cliente nel processo di selezione dei prodotti. Questo ha permesso ai tuoi commerciali di concentrarsi su attività più efficaci. 

Il configuratore online semplifica l’acquisto di prodotti complessi. Grazie alla possibilità di concentrarsi sulla scelta delle opzioni di cui ha bisogno, il cliente è in grado di risparmiare moltissimo tempo, che dovrebbe altrimenti dedicare alla lettura delle pagine dei cataloghi o all’organizzazione di riunioni tecniche. Ha la certezza che il componente scelto sia corretto e ha risolto uno dei suoi numerosi problemi di progettazione, mentre il produttore ha acquisito un cliente soddisfatto. 

Consulta questo esempio, che illustra in che modo il configuratore online può risolvere un problema di selezione di un prodotto complesso. Scopri inoltre in che modo questo produttore ha collocato questa tecnologia al centro del suo servizio ai clienti. 

Circa l'autore

David Pike è noto con il nome di Connector Geek. Con quasi 30 anni di esperienza nel mondo dell'interconnessione, David aiuta gli ingegneri a scoprire e conoscere interessanti soluzioni tecniche.

Filtra per categoria


Altri articoli simili

Cataloghi digitali

The Newsletter to The TraceParts Design Engineering Community #160

September 2021 – New parts catalogs available on the TraceParts CAD-content platform: Schneider Electric, Special Springs, Essentra Components, MEA, MEROBEL. See the TraceParts Newsletter

Cataloghi digitali, Risorse per l'ingegneria, TraceParts News

I dati CAD dei prodotti per la sicurezza industriale di ReeR Safety ora disponibili su TraceParts

ReeR Safety, una delle aziende leader al mondo nella produzione di sensori optoelettronici per la sicurezza industriale, ha collaborato con TraceParts per pubblicare online i...

Cataloghi digitali, Risorse per l'ingegneria, TraceParts News

Parco sceglie TraceParts per pubblicare il proprio catalogo di modelli CAD 

Sfoglia il catalogo di prodotti Dal 2001, Parco Inc. fornisce soluzioni per numerose applicazioni dei settori medicale, automobilistico e manifatturiero, soluzioni in grado di aumentare...